Portale di promozione e valorizzazione degli oli extravergini siciliani
Tutti gli oli extravergini di Sicilia all'interno della Rassegna degli oli di Sicilia
Le schede tecniche degli oli extravergini siciliani all'interno del Catalogo delle etichette degli Oli extravergini di Sicilia
I riconoscimenti speciali ricevuti dagli oli siciliani all'interno della sezione concorsi
 
Homepage
 
 
esempio di corretta etichetta olio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Oli di Sicilia è il portale dedicato alle aziende olivicole  di  Sicilia

 

Legislazione comunitaria
in materia di etichettatura degli oli di oliva

I provvedimenti legislativi più importanti in materia di etichettatura degli oli sono i seguenti:
• Il
reg. (CE) 1513 / 2001
del 23 luglio 2001, il cui allegato riporta le nuove descrizioni e definizioni degli oli di oliva applicabili dal 1 Novembre 2003
• Il
reg. (CE) 796 / 2002
del 6 maggio 2002 che ha introdotto interessanti novità sulla valutazione organolettica degli oli vergini di oliva ( Panel Test Nuovo metodo del calcolo della mediana )
• La
direttiva 2000/13/CE
del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al
riavvicinamento delle legislazioni degli stati concernenti l’etichettatura.

Il
reg. CE 1019/2002
del 14.06.2002 relativo alle norme di commercializzazione dell’olio di oliva, che introduce alcune novità, in particolare:
- 1)
la capacità massima di 5 litri per gli imballaggi destinati al consumatore finale che dovranno avere una chiusura ermetica ed essere etichettati.
- 2) l’etichetta dovrà riportare
un’informazione sulla categoria dell’olio.
- 3)
la designazione dell’ origine (ancora facoltativa) di un olio è possibile:
a livello regionale per gli oli che hanno ottenuto la registrazione della
D. O. P. I. G. P. negli altri casi, si indica lo Stato membro, la Comunità o un Paese terzo
- 4) le indicazioni facoltative “
prima spremitura a freddo ” e “ estratto a freddo “ sono riservate agli oli vergini ottenuti con processi estrattivi che non superano la temperatura di 27° C.
I titolari dei frantoi dovranno fornire, per ogni partita di olive lavorate, una dichiarazione che indica i mezzi tecnologici istallati per garantire la veridicità delle dichiarazioni.
N.B. la parola “
estratto “ potrà essere sostituita dalle parole “ ottenuto “ o “ prodotto “.
- 5) l’indicazione facoltativa dell’
acidità potrà figurare solo se accompagnata dai valori dell’ indice dei perossidi, del tenore in cere, e dei valori spettro fotometrici, ( K232, K270, Delta K ).
I valori potranno essere seguiti dalla frase
“ valori massimi all’atto del confezionamento “.
Chiunque intende riportare in etichetta l’ indicazione dell’acidità e degli altri parametri previsti, dovrà predisporre i mezzi di prova necessari per verificare la conformità del prodotto ai limiti indicati.
- 6) qualche problema è sorto sulla corretta interpretazione dell’art. 5 lettera c) del citato Reg. CE 1019 / 2002, per quanto riguarda le
caratteristiche organolettiche che possono essere riportate in etichetta per evidenziare alcune caratteristiche distintive di pregio. Si è quindi reso necessario un rinvio al 1° novembre 2004, quando sarà resa nota la“ lista degli attributi positivi “ di cui è stata preannunciata l’adozione, con il relativo metodo di analisi.
- 7) L’indicazione dell’origine geografica “
Olio Italiano “ potrà essere riportata solo nel caso in cui l’olio vergine, o extra vergine sia stato ottenuto in Italia da olive italiane. Nel caso di miscele, si potrà indicare l’origine della quota prevalente dell’olio a condizione che la stessa sia almeno pari al 75 %.
- 8)
Altre indicazioni facoltative non esplicitamente disciplinate si possono riportare purché non inducano in errore il consumatore sulle caratteristiche dell’olio e siano verificabili con specifici mezzi di prova. D. L . vo n° 109 del 27.01.92 sostituito e modificato dal D. L . vo n° 181 del 13.06.2003 Articolo 2. L’etichettatura e le relative modalità di realizzazione sono destinate ad
assicurare la corretta informazione del consumatore.

L’etichetta dovrà essere predisposta in modo da:

-
Non indurre in errore l’acquirente sulle caratteristiche del prodotto alimentare e precisamente sulla natura, sull’identità, sulla qualità, sulla composizione, sulla quantità, sulla conservazione, sull’origine o la provenienza, sul modo di fabbricazione o di ottenimento. -
Non deve attribuire al prodotto effetti o proprietà che non possiede. -
Non deve suggerire
che il prodotto possiede caratteristiche particolari, quando i prodotti analoghi possiedono caratteristiche identiche. -
Non deve inoltre attribuire
proprietà atte a prevenire curare o guarire una malattia umana né accennare a tali proprietà.
La
denominazione di vendita: Olio extra vergine d’oliva
L’
informazione sulla categoria dell’olio: Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici.
Il
quantitativo netto espresso in litri nelle seguenti capacità:
0,10 – 0,25 – 0,50 – 0,75 – 1 – 2 – 3 e 5 litri
Il
Nome o la Ragione sociale e l’Indirizzo del produttore oppure del confezionatore o di un venditore che risiede nella comunità In applicazione dell’art. 3 del D.L.vo n°109/92 sull’etichetta di un olio extra vergine di oliva
dovranno essere riportate in modo
chiaro e leggibile, in caratteri anche diversi per forma, grandezza e colore, le seguenti diciture:
La
Sede dello stabilimento di confezionamento o di produzione
Il
termine minimo di conservazione espresso con la seguente dicitura: da consumarsi preferibilmente entro il mese di . . . . . . dell’anno . . . . oppure da consumarsi entro la fine dell’anno . . . . . .
Le
condizioni per la conservazione:
“conservare in luogo asciutto al riparo dalla luce e da fonti di calore “
La
raccomandazione: “ non disperdere nell’ambiente dopo l’uso “
Il
Lotto di confezionamento
N.B.
E’ obbligatorio riportare nello stesso campo visivo la denominazione
di vendita, il quantitativo netto, ed il termine minimo di conservazione.

Nuova classificazione degli oli di oliva ( applicabile dal 1° Novembre 2003)

OLII DI OLIVA VERGINI

 

Acidità libera
espressa in grammi di acido
oleico per 100 grammi di olio 
Olio extra vergine di oliva < 0,8 g  
Olio di oliva vergine < 2 g  
Olio di oliva lampante > 2g
Olio d’oliva - Composto di oli di oliva raffinati e oli di oliva vergini > 2g
Olio di sansa di oliva < 1 g  

 Dal 1 novembre 2003 dovrà essere riportata l’informazione sulla categoria dell’olio. 
Per l’olio extra vergine di oliva :

Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici

Per l’olio di oliva vergine :

Olio di oliva ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici

Per l’olio di oliva composto da oli d’oliva raffinati e da oli d’oliva vergini :

Olio contenente esclusivamente oli d’oliva che hanno subito un processo di raffinazione e oli ottenuti direttamente dalle olive

Per l’olio di sansa di oliva :
Olio contenente esclusivamente oli derivati dalla lavorazione del prodotto ottenuto dopo l’estrazione dell’olio d’oliva e di oli ottenuti direttamente dalle olive
Altre indicazioni facoltative ammesse in etichetta

Il reg. CE 1019/ 2002 art. 4, 5 e 6 ha introdotto alcune regole che devono applicarsi nei casi in cui il produttore o il confezionatore intenda evidenziare una caratteristica distintiva degli oli.
Per esempio gli oli extra vergini ottenuti
da agricoltura biologica oppure quelli ottenuti con nuovi metodi estrattivi come gli oli extra vergini denocciolati,ed ancora quegli oli extra vergini per i quali le aziende hanno chiesto ad organismi esterni di certificazione di attestare i requisiti di pregio (organolettici ed analitici ) che si intende evidenziare.
In tal caso le imprese dovranno rispettare le prescrizioni che pongono a loro carico
l’onere della prova delle affermazioni riportate in etichetta. Esse dovranno essere misurabilimediante determinazioni analitiche approvate, oppure risultanti da documenti ufficiali.
Le imprese accettano i controlli disposti dagli organismi di controllo autorizzati, che verificheranno con controlli analitici e documentali in tutta la filiera produttiva anche presso i fornitori dell’olio, la
veridicità della caratteristica distintiva che l’impresa intende rivendicare in etichetta.

Azienda agricola che ha prodotto ed imbottigliato il proprio olio extra vergine
riportando in etichetta i soli riferimenti obbligatori

“ Azienda Agricola Poggio in Fiore ”

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive

e unicamente mediante procedimenti meccanici

Imbottigliato dal produttore Mario Rossi

nell’Azienda Agricola Poggio in Fiore

Località . . . . . . . del comune di . . . . . . . . ( . . ) Italia

Litri O,750 e Lotto: 11 / 03

da consumarsi preferibilmente entro Giugno 2005

conservare in luogo asciutto, al riparo dalla luce e dal calore non disperdere il vetro nell’ambiente

 

 

Vendita ad occasionali clienti presso i frantoi o aziende agricole

Dal 1° novembre 2003 l’olio venduto nelle aziende agricole o presso i frantoi deve essere presentato in contenitori della capacità massima di 5 litri provvisti di un sistema di chiusura che perde la sua integrità dopo la prima utilizzazione

“ Azienda agricola Poggio in fiore “

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive

e unicamente mediante procedimenti meccanici

Prodotto e confezionato nell’Azienda Agricola Poggio in fiore di Mario Rossi

Via . . . . . . . . . n° . . . del comune di . . . . . . . . . ( . . ) Italia

5 litri e lotto 11 / 03

da consumarsi preferibilmente entro giugno 2005

conservare in luogo asciutto, al riparo dalla luce e dal calore non disperdere il vetro nell’ambiente

 

Azienda agricola che ha imbottigliato olio extra vergine che ha
ottenuto la certificazione dell’indicazione geografica protetta (IGP)

“ Azienda agricola Poggio in fiore ”

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive

e unicamente mediante procedimenti meccanici

TOSCANO

Indicazione Geografica Protetta

Campagna di produzione 2003

Imbottigliato dal produttore Mario Rossi

Via . . . . . . . . n°. . . . del comune di . . . . . . . . . ( . . ) Italia

litri 0,750 e Lotto 11 / 03

da consumarsi preferibilmente entro la fine del 2005

Marchio di certificazione delle produzioni IGP N° di codice o nome dell’organismo di controllo

conservare in luogo asciutto al riparo dalla luce e dal calore non disperdere il vetro nell’ambiente 

 

Frantoio con sistema di estrazione di tipo tradizionale con presse idrauliche.
Durante la lavorazione la temperatura della pasta di olive è tenuta al di sotto di 27°.

“ FRANTOIO POGGIO IN FIORE ”

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive

e unicamente mediante procedimenti meccanici

“ prima spremitura a freddo “

Prodotto ed imbottigliato dal “Frantoio Poggio in fiore”

Via . . . . . . . . . n° . . . del comune di . . . . . . . . . ( . . ) Italia

Le fasi del processo di estrazione sono certificate da . . . . . . .

Litri 1 e Lotto: 11/ 03

da consumarsi preferibilmente entro giugno 2005

conservare in luogo asciutto, al riparo dalla luce e da fonti di calore non disperdere il vetro nell’ambiente 

 

Produttore che ha franto le olive in un frantoio dotato di un sistema di controllo della temperatura al di sotto di 27°e che intende riportare in etichetta il valore dell’acidità

“ Azienda Agricola Poggio in fiore ”

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive

e unicamente mediante procedimenti meccanici

“ a bassa acidità ed ottenuto a freddo “

Prodotto ed imbottigliato da Bruno Bruni nell’azienda agricola Poggio in Fiore

località …….. del comune di……………(....) Italia

Da consumarsi entro la fine del 2005 Litri 1 e Lotto 11/ 03

acidità :…. indice dei perossidi : ….

cere : … ,K 232 :… , K 270 :… , Delta K :…

( Valori massimi all’atto del confezionamento )

Le fasi del processo di estrazione ed i valori analitici sono certificati da ……

conservare in luogo asciutto al riparo dalla luce e da fonti di calore non disperdere il vetro nell’ambiente

 

 

Azienda agricola che ha prodotto olio extra vergine di oliva da agricoltura biologica

“AZIENDA AGRICOLA POGGIO IN FIORE”

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive

e unicamente mediante procedimenti meccanici

Da agricoltura biologica

Campagna di produzione 2003

Imbottigliato dal produttore Mario Rossi

Via …….. n° …. del comune di ……. (…) Italia

1 litro e Lotto 11/03

da consumarsi preferibilmente entro la fine del 2005

Marchio di certificazione delle produzioni biologiche N° di codice o nome dell’organismo di controllo

conservare in luogo asciutto al riparo dalla luce e da fonti di calore non disperdere il vetro nell’ambiente

 

 

Oleificio che confeziona olio vergine di oliva

“ Oleificio Poggio in Fiore ”

OLIO VERGINE DI OLIVA

Olio di oliva ottenuto direttamente dalle olive

e unicamente mediante procedimenti meccanici

Imbottigliato dall’ Oleificio Poggio in fiore

via……… n°.. del Comune di ……… (…)

litri 2 e Lotto 11 \ 03

da consumarsi preferibilmente entro Giugno 2005

conservare in luogo asciutto al riparo dalla luce e da fonti di calore non disperdere il vetro nell’ambiente

 

 

Catena di supermercati che ha commissionato ad un oleificio di confezionare per proprio conto olio di oliva, ed omette per motivi legati alla concorrenza di indicare la ragione sociale del confezionatore.

“Supermercati riuniti ”

Olio di oliva - composto da oli d’oliva raffinati e da oli d’oliva vergini

Olio contenente esclusivamente oli d’oliva che hanno subito

un processo di raffinazione e oli ottenuti direttamente dalle olive

“ Supermercati riuniti s. r. l. ”

Via . . . . . . . n°.. del Comune di . . . . . . . . ( . . )

confezionato nello stabilimento di . . . . . . . . . . in via . . . . . . . n° …

litri 2 e Lotto 11 / 03

da consumarsi preferibilmente entro Giugno 2005

conservare in luogo asciutto al riparo dalla luce e da fonti di calore non disperdere il vetro nell’ambiente 

 

 

 

 

Inserisci azienda inserisci notizia Affiliati al portale affiliati al circuito Contattaci

 
© 2005 2012
Oli di Sicilia  Realizzazione
Art